Lavoro

Se la democrazia non offre crescita economica, prosperità e speranza per un futuro migliore, allora le persone perderanno fiducia nella democrazia e nelle istituzioni democratiche. Oggi assistiamo ad una prolungata assenza di opportunità lavorative dignitose e un protratto vissuto di precariato, che sfilaccia il rapporto tra cittadino e istituzioni. Anche avere un lavoro non allontana il rischio povertà, poiché le retribuzioni non coprono le spese e il costo della vita.

Per contrastare ciò bisogna riconsiderare e riorganizzare le nostre politiche economiche e sociali in un contesto economico in continua evoluzione. Questo cambiamento deve però partire da un punto inamovibile: la protezione dei diritti di ogni cittadino lavoratore. Il nostro obiettivo deve essere quello di promuovere ambienti di lavoro sani e sicuri per il lavoratore e l’ambiente, in cui le persone siano messe nella condizione di avere un dignitoso e un giusto salario.

Penso alle donne, agli ostacoli che incontrano nel poter partecipare pienamente al mondo produttivo, alle remunerazioni discriminanti cui sono sottoposte. E’ necessario investire in un welfare aziendale che favorisca la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, la condivisione degli impegni di cura tra uomini e donne e un maggior riconoscimento dei carichi di cura dei caregiver.

Penso ai tanti giovani, al loro desiderio di emergere e avere successo, a come trattenere o attrarre la loro spinta all’innovazione e alla creatività.  Affinché ciò avvenga è fondamentale creare lavoro di qualità, puntando sul rapporto impresa e ricerca, oppure pretendendo un rinnovamento delle amministrazioni pubbliche. 
Penso ai lavoratori che hanno perso il lavoro in questi anni di crisi, alle strategie formative che bisogna mettere in atto per aiutarli a non disperdere, ma a sviluppare le loro competenze professionali, a trovare un nuovo impiego e a riprendere il controllo del loro futuro.

Da uomo democratico non smetterò mai di impegnarmi per un’economia solidale, dove ad ogni cittadino è offerta la possibilità di dare il proprio contributo per il progresso del suo territorio.
Image

Stampa